22/11/2021

CONFERENZA FINALE 21° C

Le abilità trasversali per divenire cittadini del 21° secolo e quello che può fare la scuola per accrescere nei giovani tali abilità attraverso la riflessione sugli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell’Agenda ONU 2030: questo è stato il tema guida della conferenza finale del progetto Erasmus + “21C – SDG - 21st Century Skills in the Context of the UN's Sustainable Development Goals for Pupils”, tenutasi nel pomeriggio del 15 novembre presso l’Aula Magna dell’ITI Omar di Novara.

Dopo il saluto di benvenuto degli organizzatori, la dott.ssa Barbara Tosi, Alessandro Varallo e Valerio Cipolli del Consorzio Scuola Comunità Impresa di Novara (partner italiano del progetto), la parola è stata data agli ospiti stranieri, esponenti del partenariato che ha coinvolto durante tutta la durata del progetto paesi quali Danimarca, Lettonia, Cipro e Repubblica della Macedonia. Un progetto rivolto alla formazione del carattere, allo sviluppo del senso di cittadinanza, allo spirito collaborativo, al senso critico e alla creatività dei giovani studenti; gli insegnanti, d’ora in poi, avranno quindi a disposizione nuovi strumenti didattici da affiancare a quelli tradizionali, per una scuola moderna e inclusiva, capace di trasmettere conoscenze e competenze ritenute ormai indispensabili per ogni cittadino che si appresta a diventare adulto nel 21° secolo.

Il progetto infatti prevedeva la creazione di 6 moduli, ricchi di strumenti didattici quali giochi e attività da svolgere in classe con gli studenti, pensati appositamente per trasmettere, riflettendo, in modo pratico e divertente, sugli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell’Agenda ONU 2030, con temi legati al rispetto dell’ambiente, all’eguaglianza di genere e alla sicurezza in classe. Diverse le scuole di istruzione secondaria di primo grado coinvolte nella sperimentazione dei moduli: Cameri, Vercelli e Varallo, con i loro studenti, hanno potuto “collaudare” in anteprima quelli che ora sono moduli disponibili per tutti gratuitamente al sito del progetto https://vcc.vifin.dk

Hanno partecipato alla conferenza finale:

Elizabeth Gregersen, FO Aarhus (Danimarca): Il progetto “21C – SDG”. Genesi, target, obiettivi.

Mads Bo-Kristensen, Città di Vejle (Danimarca). Le competenze trasversali del 21° secolo al centro di una scuola moderna e digitale.

Dzintra Iliško, Università di Daugavpils (Lettonia): A scuola di sostenibilità: l’Agenda 2030 delle Nazioni Unite entra nelle classi.

Dora Heracleous, Centro di ricerca e istruzione Synthesis (Cipro). Nuove risorse per gli insegnanti dell’era digitale: il curriculum delle attività di 21C – SDG.

Natasa Markovska, Accademia delle Scienze e delle Arti - (Macedonia del Nord): La strategia ONU negli obiettivi chiave di sviluppo sostenibile: primi risultati e prospettive future per le nuove generazioni.

Alise Oļesika, Rete di progetti scolastici associati dell'UNESCO (Lettonia): Il ruolo della cittadinanza globale nel raggiungimento degli obiettivi di sviluppo sostenibile, inclusivo e digitale.

Valerio Cipolli, Consorzio Scuola Comunità Impresa (Novara): La validazione del percorso progettuale nella valutazione degli insegnanti e degli studenti.

Delia Mortellaro, Istituto Comprensivo “Rosa Stampa” (Vercelli) e Sabrina Frigiolini, Istituto Comprensivo “Tanzio da Varallo” (Varallo Sesia): La sperimentazione sul campo del curriculum e del metodo di lavoro, il racconto delle scuole coinvolte.

Niels-Ole Ankerstjerne, FO-Aarhus (Danimarca): dove reperire e come utilizzare gli strumenti didattici realizzati dal consorzio dei Partner di 21C – SDG

 

News

, 02.12.2021

CSCI&PROMETHEUS: EDUCAZIONE CIVICA DIGITALE TRA SPIRITO CRITICO E RESPONSABILITA’

Educare al web, questa è la sfida. Creare, cioè, una nuova dimensione che aggiorna ed integra l’educazione civica, finalizzata a consolidare il ruolo della scuola nella formazione...