22/11/2021

CSCI & WHO CONDUCT THE ORCHESTRA: SPERIMENTAZIONE MODULI EDUCATIVI NELLE SCUOLE

“Who Conducts the Orchestra: A Shared Responsibility of Parents, Teachers & Pedagogues in Children's Education è un progetto Erasmus + di cui CSCI è partner italiano, insieme a  Videnscenter for Integration (Danimarca), Organismo Autónomo Provincial "Instituto de la Familia Doctor Pedro Herrero" (Alicante - Spagna), UNIVERSITY OF CUKUROVA (Turchia) London Borough of Hammersmith & Fulham (UK); nasce per sviluppare e migliorare la comunicazione tra famiglie e docenti della scuola primaria, entrambi elementi fondanti nell’educazione di un bambino. Il progetto è arrivato alla sua fase di sperimentazione, svoltasi in tre incontri nel mese di novembre presso l’Istituto Comprensivo “Tanzio da Varallo” di Varallo (VC), dove sono stati coinvolti 22 genitori e 7 docenti della sezione primaria per testare “LE BUONE RELAZIONI”, il modulo didattico appositamente studiato dal Team italiano del progetto, il CSCI, e creato per migliorare la collaborazione tra genitori e docenti. Durante gli incontri, momenti di confronto, crescita e scambi di idee su una nuova scuola e una nuova visione di genitorialità. I primi due incontri, dedicati appositamente ai docenti, non solo ci si è confrontati sulle Buone Pratiche proposte dai partner del progetto, accolte come interessanti spunti per future iniziative scolastiche ma si è anche somministrato alle maestre un questionario di 30 domande, proposto come strumento di autovalutazione, riflessione e aiuto, appositamente studiato dal Team del CSCI. Varie le domande, suddivise in tre sezioni: la prima, intitolata “I rapporti dei bambini a scuola” indirizzata al docente, con domande circa le proprie esperienze con i singoli studenti e le classi (“In linea generale, siete soddisfatti dei rapporti che i vostri alunni hanno tra di loro?  Se si, quali sono i punti di forza dell’intesa, secondo voi? Se no, quali sono i punti di debolezza?”).

Il secondo gruppo, dal titolo “I rapporti degli insegnanti con le famiglie”, è sempre uno strumento di riflessione per gli insegnanti, utile per vagliare le situazioni famigliari degli studenti (“In base alla vostra esperienza e di vostri colleghi, quali sono le difficoltà più frequenti tra gli insegnanti nel gestire i rapporti con le famiglie?)

Il terzo gruppo, “I rapporti dei bambini fuori dalla scuola” è incentrato sulla vita del bambino al di là dell’ambiente scolastico, con domande che aiutino il dialogo tra docenti e genitori (“Abitualmente, vostro figlio vi parla di cosa fa a scuola, dei suoi compagni, degli insegnanti?”).

Il questionario è stato apprezzato, soprattutto perché ha permesso uno scambio di opinioni tra le maestre. Si è inoltre affrontato l’argomento del conoscere e monitorare il clima della classe; a questo scopo sono stati proposti alle docenti quiz e ed esercizi da svolgere come giochi con i propri studenti. L’ultimo incontro, che ha visto presenti­ anche i genitori, è stato dedicato all’affrontare e meditare insieme il tema della genitorialità positiva, come cioè riuscire ad essere genitori migliori, educativi ma al tempo stesso affettuosi e capaci di far sentire il proprio figlio al sicuro, amato e rispettato. Il resto dell’incontro è stato dedicato infine all’approfondimento di tecniche di comunicazione, utili per un sereno confronto tra esigenze dei docenti ed esigenze delle famiglie degli alunni. Per saperne di piu, vai al sito: https://whoconductstheorchestra.eu/

News

, 02.12.2021

CSCI&PROMETHEUS: EDUCAZIONE CIVICA DIGITALE TRA SPIRITO CRITICO E RESPONSABILITA’

Educare al web, questa è la sfida. Creare, cioè, una nuova dimensione che aggiorna ed integra l’educazione civica, finalizzata a consolidare il ruolo della scuola nella formazione...